Francesco Tinacci - Psicologo e Psicoterapeuta Empoli

Email: [email protected] | Tel: +39 338 501 4333

Come la mente umana si intrappola attraverso l’intelligenza

Come la mente umana si intrappola attraverso l’intelligenza
2 marzo 2017 francesco

Come recita un aforisma di Giorgio Nardone:”la maggioranza dei problemi non deriva dalle risposte che ci diamo ma dalle domande che ci poniamo”.

Questo vuol dire che quanto più una persona è intelligente o sensibile tanto più sarà portata a costruirsi problemi in quanto inevitabilmente si porrà più domande. La tendenza è quella di raggiungere una sensazione di controllo in un mondo sempre più complesso, dove l’aumento delle conoscenze e la distribuzione globale delle informazione ha aumentato il nostro senso di insicurezza piuttosto che placarlo.

I dubbi e le possibili domande che ci possiamo porre possono riguardare gli ambiti più disparati: la salute, la relazione di coppia, il lavoro, le proprie capacità personali, la vita sessuale ecc..

Per fare qualche esempio: che probabilità ho di ammalarmi di cancro visto il mio stile di vita? Sono sicuro che sono stato l’uomo più importante per mia moglie? Sono davvero così bravo come credo sul lavoro o ho sbagliato strada? Faccio sempre raggiungere l’orgasmo alla mia compagna e se no, con quale frequenza?

Per risolvere tali incertezze la persona può adottare diverse strategie, può cercare informazioni all’esterno chiedendo ad altri (conoscenti, professionisti, navigare su internet), può riflettere autonomamente sulla cosa, può mettersi alla prova.

Queste tentate soluzioni, se non funzionano, da un semplice dubbio possono condurre alla costruzione di un problema.

Ritornando agli esempi: cercando informazioni su internet e consultando i medici la persona si può sentire sempre più insicura, il marito facendo domande alla moglie sulle sue passate relazioni può diventare sempre più geloso, il dubbio sulle proprie capacità può condurre alla rinuncia o all’eccesso di impegno che possono entrambe sortire effetti negativi, lo sforzo di far provare l’orgasmo alla propria compagna può rendere l’attività sessuale meccanica e artificiale e ottenere l’effetto opposto.

Possiamo dire che tutto andava bene finchè non ci siamo posti la domanda, e paradossalmente finchè non ci siamo impegnati per migliorare la nostra vita.

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*